Vacanze in Puglia - ItaliaGuida

Ferie in Puglia: Castello di Monte Sant’Angelo e Castello di Otranto

 

Castello di Monte Sant’Angelo

Panorama di Monte Sant'AngeloIl castello di Monte Sant'Angelo, localizzato nell'area del Parco Nazionale del Gargano, può essere descritto come una ''narrazione storica'' plurisecolare, che ancora oggi testimonia l'alternarsi di dominazioni, popoli e stili architettonici. La prima struttura della fortificazione fu realizzata dai Longobardi. Sotto la dominazione normanna furono edificate la torre dei Giganti e la ''torre Quadra'', mentre Federico II di Svevia fece costruire la cosiddetta ''sala del tesoro''. L'attuale fortificazione evidenzia soprattutto l'influenza degli Aragonesi che, per difendersi dai nemici, realizzarono il torrione a forma di mandorla e il fossato che anticipa il portale di ingresso.

 

Contatti

Indirizzo: Largo Roberto Guiscardo - 71037
Comune: Monte Sant'Angelo
Provincia: Foggia
Telefono: (+39) 0884565444 - (+39) 0884565444
Fax: (+39) 0884565444

 

Cenni storici

Le origini del castello sono da rapportare alla figura di Orso I, vescovo di Benevento e Siponto, che lo volle edificare per difendere il santuario dell'Arcangelo e offrire rifugio ai pellegrini.

Curiosità

La progettazione del torrione a mandorla e delle due torri cilindriche fu commissionata dagli Aragonesi al celebre architetto senese Francesco di Giorgio Martini.

Da non Perdere

L'antica Torre denominata ''dei Giganti'', la torre quadra e la sala del tesoro.

 

Castello di Otranto

Torrione del Castello di OtrantoLa storia del castello di Otranto è legata soprattutto all’infelice episodio dell'assedio dei turchi del 1480, in seguito al quale gli Aragonesi decisero di ampliare la struttura difensiva esistente con i torrioni dotati di cannoniere.
I turisti oggi possono ammirare le torri nominate Alfonsina, Duchessa e Ippolita e il bastione detto ''il Fortino'' e - terminata la visita al castello - camminare tra la strade di uno dei paesi più belli d'Italia, da sempre punto di incontro tra le culture di oriente ed occidente.


 

Contatti

Indirizzo: Via Alfonso d'Aragona - 73028
Comune: Otranto
Provincia: Lecce
Telefono: (+39) 0832930722 - (+39) 0832930722

 

Cenni storici

La guerra di Otranto del 1480-81, i cui principali protagonisti sono il generale turco Gedik Achmet Pascià e don Alfonso Duca di Calabria, segnò il destino del castello di Otranto che, grazie all'intervento di Alfonso d'Aragona, fu completamente rafforzato per consentire alla città di difendersi adeguatamente in caso di ulteriori attacchi nemici.

Curiosità

In occasione della battaglia di Otranto il comandante turco Achmet Pascià fece decapitare ottocento cittadini sul colle della Minerva, in seguito alla imposizione di scegliere tra la fede musulmana o la morte.
I morti furono subito nominati martiri dalla chiesa e i loro resti sono custoditi nella vicina Cattedrale di Santa Maria.

Da non Perdere

Dopo la visita al castello immancabile quella alla cattedrale di Otranto, dove sono conservati i teschi dei cittadini decapitati durante la battaglia del 1480.
 

Alto pagina

Castelli, luoghi di culto e archeologia: meraviglie della Puglia

Arte e tradizioni popolari: la Puglia e il folclore

I parchi e le riserve naturali della Puglia: vacanza e natura

Vacanze alle terme in Puglia: benessere e relax

I luoghi della fede: turismo e religione in Puglia

La tua vacanza nel meraviglioso mare della Puglia

Vacanze sportive in Puglia: divertimento e avventura estrema

Vacanze gastronomiche: sapori tipici della Puglia

Itinerari turistici: percorsi turistici in Puglia, vacanze e divertimento

Ricettività in Puglia

Realizzazione siti internet per Turismo

Vacanze in Puglia - ItaliaGuida c/o Opera Digitale Srl - Via Bargagna N° 60 (Piano 3°) - 56124, Pisa (PI) - Italy
Tel. +39 050 9913648 - Fax +39 050 9913647 - Posta:
Partita IVA: IT01931820508 - Codice fiscale: 01931820508 - Iscrizione REA N° 166732 Pisa - Capitale Sociale: 10.000 euro i.v.